Come risparmiare cooperando

È partito lunedì sera un interessante viaggio del Tg3 nel mondo dello sviluppo sostenibile nazionale. In un recente post pubblicato sul nostro spazio Linkedin, abbiamo portato come esempio virtuoso di sostenibilità ambientale gli eccellenti risultati 2018 della Germania relativamente alla produzione di energia da fonti rinnovabili, una strada che si è dimostrata più che percorribile per combattere il pericoloso aumento di CO2.

Anche in Italia i virtuosismi non mancano: l’interessante servizio giornalistico* realizzato nel comune sede della famosa Notte della Taranta, Melpignano nel Salento, ci ha fatto ancor di più piacere in quanto è stata illustrata l’attività della prima cooperativa di comunità nata in Italia con la mission di creare una rete di impianti fotovoltaici (33 impianti per una produzione totale di 180 kW) in proprietà condivisa. L’iniziativa è stata resa possibile da un finanziamento di Banca Etica ed ha creato, oltre a un risparmio economico per i soci e un abbattimento delle emissioni di gas serra, un’economia di riflesso di non poco conto, dando lavoro ai professionisti del settore (ingegneri, elettricisti, carpentieri) presenti in zona. Il tutto è partito dalla considerazione che nel comune 180 famiglie possedevano un terrazzo idoneo all’installazione di un impianto fotovoltaico a impatto visivo zero e successivamente, grazie agli incentivi ottenuti per l’energia verde, i cittadini cooperatori hanno realizzato anche delle casette per distribuire l’acqua pubblica nella provincia di Lecce, col fine di ridurre l’uso delle bottiglie di plastica.

Cooperazione e sostenibilità ambientale ancora una volta insieme. Ancora una volta vincenti.

* Guarda il video al link http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-001d7965-5892-4978-a100-19cac2b0250d-tg3.html

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi post

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
logo malu web