Oltre gli scandali

Il mondo della cooperazione negli ultimi tempi viene spesso sbattuto in prima pagina, scandagliato, guardato con sospetto. E gli scandali come quelli dell'Expo, l'inchiesta "Mafia Capitale", il caso CPL Concordia non aiutano, anzi, alimentano la gogna mediatica.
Chi ha sbagliato deve pagare, questo è un fatto.

Ma è corretto spazzare via per casi isolati, se pur gravi e da condannare, a fronte di oltre 80mila cooperative che operano nella legalità, in Italia, la nostra storia? I nostri valori? E' possibile che non ci sia appello? E che l'aggettivo che viene affibbiato alle cooperative molto spesso è quello di "coop rosse" legate a doppio filo con la politica? Un rapporto che non ha mai un sapore buono ma sempre quello del favoritismo, del complotto, dell'appalto che viene vinto perché c'è una tangente in mezzo o un "aiutino" ...

Esiste una cooperazione sana.
Noi sappiamo che la maggior parte della cooperazione è sana eppure sembra che non vi siano più distinzioni. Sembra che i nostri valori - l'auto responsabilità, la democrazia, l'uguaglianza, l'equità, la solidarietà - siano qualcosa di irreale, di surreale ... perché stiamo diventando agli occhi dei molti, qualcosa che è lontano da ciò che siamo realmente.

E così, siamo tutti dei sospettati, potenziali delinquenti.
Abbiamo lottato per molti anni per uscire da quell'essere impresa di serie B; le società di capitali erano le vere imprese, quelle di serie A, mentre il mondo cooperativo era sempre visto come un soggetto meno competitivo, meno professionale ... meno.

Ma nel tempo abbiamo dimostrato con i numeri, con la capacità di stare sul mercato, con la nostra solidarietà, le nostre qualità al pari e meglio di altri sistemi.

Abbiamo mantenuto fede ai valori etici dell'onestà, della trasparenza sociale e dell'attenzione verso gli altri ed è con questi valori che noi dobbiamo combattere l'illegalità nel Paese, affinché non debbano più esserci scandali come quelli sopra riportati. Eppure, a "casa nostra", qualcuno ha commesso un illecito e questo ha sparigliato le
carte.

E' come se un membro della vostra famiglia avesse sbagliato. E questo è sufficiente a far perdere la reputazione non solo a tutta la vostra famiglia, ma anche a tutto il mondo della cooperazione?
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Commenti
Load Previous Comments
SCRIVI UN TUO COMMENTO

Ultimi post

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
logo malu web